BujoAddict – Calendex

Proseguiamo la nuova rubrica sul bullet journal (se non sapete di cosa sto parlando, andate a leggere il primo articolo della categoria!) e approfondiamo il suo utilizzo cominciando con uno strumento molto utile se volete utilizzare il vostro bujo per pianificare anche progetti a lungo termine: il Calendex!

Calendex è un neologismo che mischia insieme le parole “calendar” e “index”, proprio perché incrocia le funzioni di entrambi gli elementi. Eddy Hope, il suo inventore, lo ha creato esplicitamente per il Future Log e a noi torna utilissimo per ovviare all’unico problema del bullet journal, ovvero il non avere delle pagine preimpostate.

Vi pongo alcuni esempi:

  • avete prenotato una visita importante, tipo oculista o dentista, di quelle per cui si deve aspettare minimo tre mesi prima di poter avere un appuntamento;
  • venite a conoscenza di qualche fiera, concerto o evento a cui vi piacerebbe partecipare;
  • avete programmato un viaggio o giornate dedicate esclusivamente a qualcosa in particolare;
  • avete delle scadenze da rispettare.

E così via… come ve le segnate tutte queste cose? Ecco che il Calendex ci viene in soccorso.

Innanzitutto andrebbe posto all’inizio del vostro bullet journal e più o meno potrebbe occupare un paio di pagine. Servono dodici colonne, una per ogni mese, con a fianco i giorni. Quindi si dividono i mesi nelle loro settimane e il vostro Calendex è pronto.

20170302_213943
Questo è il primo calendex che ho creato per il mio bujo, come vedete ho anche utilizzato una legenda di colori per indicare ricorrenze e festività.

Ora, durante il vostro normale Daily o Weekly Log, quando saprete una nuova informazione piuttosto lontana nel futuro, la segnerete sulla pagina della giornata stessa in cui l’avete saputa, come nell’esempio.

20170302_213818
Mercoledì 7 settembre abbiamo saputo la data di laurea del mio ragazzo, così me la sono subito segnata!

20170302_213841

Nel vostro appunto segnate, come vedete, non solo l’informazione ma anche la data in cui questa si risolve. Dopodiché, guardate il numero della pagina, in questo caso pagina 33 (ecco che una Leuchtturm1917 diventa la miglior scelta per un bullet journal, perché ha già le pagine numerate!) e andate alle pagine del vostro Calendex.

Qui andate sulla colonna del mese e sul giorno del vostro impegno e fate un quadratino con il numero della pagina dove avete segnato la vostra informazione. In questo modo, man mano che vi avvicinerete alla data dell’impegno, potrete controllare sul Calendex se avete segnato qualcosa e tornare indietro nel vostro bujo per ritrovare il vostro appunto, anche se scritto mesi addietro, senza sfogliare tutta l’agenda!

20170302_214008
Io indico gli eventi con il colore verde, quindi ho fatto un quadratino verde sul giorno 20 settembre, con scritta pagina 33, che è dove si trova l’appunto originale! Programmando la settimana dal 19 al 25, c0sì, so che ho questo evento da non perdere 🙂

È molto più semplice di quel che sembra e davvero utile se siete persone molto impegnate, che spesso sanno con molto anticipo i propri impegni e amano portarsi avanti in vista di questi!

Per esempio, a me torna utile soprattutto per eventi come fiere del fumetto ma a qualcuno di voi potrebbe esser utile per organizzare qualche viaggio, sia per segnare quelle date come “impegnate” sia per poterlo organizzare effettivamente con largo anticipo, tenendo sempre d’occhio quanto manca alla data X!

Ma non dovete usare per forza una visione annuale, anche questo metodo è perfettamente adattabile ai vostri bisogni come tutto nel vostro bullet journal.

20170302_201949
Ecco pronto il mio nuovo calendex da aprile a luglio!

Per esempio, nel nuovo bujo che inizierò ad aprile, ho già impostato un Calendex quadrimestrale, che dunque arriverà fino a luglio e mi permetterà così di seguire l’ultimo periodo di lezioni di quest’anno e gli esami a giugno, sperando anche di potermi organizzare nel frattempo per qualche fiera del fumetto (mi piacerebbe portare un cosplay, chissà, magari riesco a combinare qualcosa!). Quello quadrimestrale potrebbe esservi utile se andate alle superiori, così da seguire i due periodi distintamente, mentre se siete anche voi all’università come me un Calendex semestrale potrebbe fare al caso vostro allo stesso modo. Personalmente ho notato che quello annuale mi è superfluo, non programmando mai con così tanto anticipo, mentre penso che quello quadrimestrale funzionerà meglio!

Dividervi l’anno in periodi aiuta sicuramente ad avere una visione più ampia di quello che state facendo per arrivare alla vostra meta (che sia il diploma, la laurea, un lavoro da consegnare o qualsiasi altro grande progetto). Un’altra cosa utilissima è il color code, che vi ho già nominato nello scorso articolo: ad ogni vostro impegno assegnate una categoria, quindi utilizzatelo anche quando segnate i vostri promemoria sul Calendex. Se lo utilizzerete sempre, anche nel vostro Daily Log, imparerete subito a riconoscere la categoria di impegno solo dal suo colore e la consultazione del vostro bujo sarà decisamente più rapida!

Spero questo metodo vi torni utile nella creazione e gestione del vostro bullet journal, nel prossimo articolo della rubrica vedremo meglio come impostare il Monthly, il Weekly e il Daily Log 😀 a presto!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...